..
 

Laboratori

 

Viene definita comicoterapia passiva l’intervento dei clown dottori in ospedale poiché l’ obiettivo si concentra nel suscitare la risata nell’ altro, nel far ridere; mentre la comicoterapia attiva, attraverso l’ esperienza del laboratorio teatrale, ha l’obiettivo di far emergere la vena comica - umoristica dei partecipanti.

 

Cosa succede nei laboratori comici?

 

L’ esperienza ci ha confermato che nei laboratori che proponiamo le persone che vi partecipano ridono parecchio (e spesso la vescica si rilassa…), si divertono e si improntano dinamiche di gruppo che vertono verso l’intesa, la gioia di stare insieme, il rispetto e il riconoscimento delle soggettività diverse.

Ridere e fare esperienze di vissuti emotivamente carichi di positività, oltre che a sviluppare salute su un piano fisiologico, rinvigorisce pure la rete delle relazioni interpersonali.

 

Proponiamo due modalità distinte di laboratorio comico, una attraverso la scoperta del proprio clown (laboratorio di clownerie) e l’ altra attraverso una combinazione di didattica del ridere accompagnata da esperienze pratiche (laboratorio Specchi d’ arcobaleno). Entrambi i laboratori possono essere modulati e adattati in base ai bisogni dei partecipanti (bambini, adulti, persone anziane o persone con handicap fisico o mentale).

 

Possibilità di costruire e delineare un percorso mirato alle differenti necessità o richieste.